Versione Italiana  English Version ContattiF.A.Q.Riservatezza
SCRIVICI Aggiungi ai preferiti
Spedizione
Chi siamo
Vini Vintage
Offerte speciali
I tuoi Acquisti
RICERCA VINO PER
 
NOME
Nome del Vino
Ricerca veloce
Valuta 
La tua ricerca =>   Produttore: Josto Puddu Cancella:Produttore: Josto Puddu
Home | Indietro | Nuova Ricerca
Ordina per: Prezzo | Nome
Vini:
Siamo spiacenti ma nessun risultato soddisfa i criteri della vostra ricerca
Prova ad ampliare la tua ricerca togliendo delle restrizioni (clicca sulle "Cancella:"):
  • Produttore: Josto Puddu Cancella:Produttore: Josto Puddu
 
Josto Puddu
 
Non si può escludere che i primi vitigni della Vernaccia siano stati piantati in età antica nella penisola del Sinis spalancata su un vasto golfo auricolare dove ancora oggi la vigna trova un terreno propizio e con geniale e dove questa vite riceveva il soffio dei venti mediterranei. Sopratutto del maestrale, che sembra essere una componente non trascurabile del peculiare accento della Vernaccia: di quel suo leggero gusto amarognolo che la caratterizza. Quasi come un’eco smorzata ed estrosa di un sapore di mare strappato all’anima delle onde ed imprigionato dal vento, il quale trasmette con le sue sferzate salate ai grappoli dai quali colerà la Vernaccia. Un altro elemento piuttosto da tener presente è che l’ambiente favorevole per la maturazione della Vernaccia, che si protrae per almeno tre anni è proprio quello oristanese, propizio naturalmente alla produzione della sua uva. Ma poiché è la natura medesima che oppone e crea spesso dei rimedi e delle protezioni contro quei mali che essa stessa ha generato dal suo seno, ecco che la Vernaccia oristanese, dalla fisionomia e dall’indole così singolare è nata proprio in questa pIaga ventosa, intrisa di stagni paludi e una volta malarica all’eccesso, per fornire un ripiego e una difesa agli abitanti di questa terra insidiati dai mali che essa sprigiona. E ciò fa pensare anche che questo vino, antidoto di tante calamità sia molto antico, l’abbiano conosciuto e con esso si siano tutelati e forse anche curati i primi abitanti di questa valle e dunque i tharrensi dell’età fenicio-punica, di quella romana, bizantina ed altre ancora. Oggi naturalmente la Vernaccia non è più l’antidoto di quei mali antichi ma ha assunto una funzione ilare e festosa. Essa è il nettare geniale, arguto e stimolante coi quale si può brindare con letizia all’attuale incremento di questa contrada,attestato positivamente anche dal suo sviluppo. Occorre aggiungere tuttavia che se i vini dell’Isola, per la versatilità estrosa delle loro caratteristiche, possono rammentare l’indole e l’ethnos dei sardi, essi, rispetto a molti di questi, dimostrano un attaccamento più leale alla terra natia, perché mantengono sempre la schiettezza delle origini e diventano adulti, fino a raggiungere il loro grado di perfezione, senza il soccorso di manipolazioni ingegnose o di scaltri artifici. Perciò essi sono rimasti più fedeli degli stessi sardi alla genuina semplicità della natura, che non tradisce mai se stessa. Nel rispetto di queste tradizioni, la cantina Josto Puddu, situata in San Vero Milis a dieci chilometri a nord di Oristano, si dedica sin dal 1962 alla produzione di questo antichissimo e pregevole vino, iniziando la sua attività con l’acquisto di piccole partite di uva Vernaccia dai viticoltori della zona, che venivano pigiate, torchiate a mano e vinificate secondo il metodo tradizionale dell’oristanese. il prodotto ottenuto veniva trasferito in piccole botti di rovere e castagno per il periodo necessario di invecchiamento. In seguito ai successi ottenuti, la piccola cantina sotto casa venne trasferita e ampliata nell’attuale ubicazione. In relazione al diversificarsi delle richieste sono stati inseriti accanto alla Vernaccia (che si fregia sin dal 1971 della denominazione di origine controllata con nome “Vernaccia di Oristano”) prodotto trainante dell’azienda, altri vini (bianchi, rossi, rosati e spumanti) al fine di conquistare una fetta di mercato rappresentata da un target più vario ed esigente. A conferma del prezioso lavoro della cantina Josto Puddu una serie di riconoscimenti ottenuti in vari concorsi e manifestazioni del settore, citando tra questi: diploma con medaglia d’oro per il miglior vino “Vernaccia di Oristano D.O.C. Riserva 1968” Vinitaly di Verona 1978; Diploma con medaglia doro per la “Vernaccia di Oristano D.O.C. Riserva 1978” alla Douja D’or di Asti 1983; Oscar Sardegna Vini per la “Vernaccia di Oristano D.O.C. Riserva 1977” Cagliari 1995; Gran medaglia Cangrande al Vinitaly del 1999, per aver recato determinante contributo allo sviluppo della viticoltura e alla valorizzazione dell’enolon si può escludere che i primi vitigni della Vernaccia siano stati piantati in età antica nella penisola del Sinis spalancata su un vasto golfo auricolare dove ancora oggi la vigna trova un terreno propizio e con geniale e dove questa vite riceveva il soffio dei venti mediterranei. Sopratutto del maestrale, che sembra essere una componente non trascurabile del peculiare accento della Vernaccia: di quel suo leggero gusto amarognolo che la caratterizza. Quasi come un’eco smorzata ed estrosa di un sapore di mare strappato all’anima delle onde ed imprigionato dal vento, il quale trasmette con le sue sferzate salate ai grappoli dai quali colerà la Vernaccia. Un altro elemento piuttosto da tener presente è che l’ambiente favorevole per la maturazione della Vernaccia, che si protrae per almeno tre anni è proprio quello oristanese, propizio naturalmente alla produzione della sua uva. Ma poiché è la natura medesima che oppone e crea spesso dei rimedi e delle protezioni contro quei mali che essa stessa ha generato dal suo seno, ecco che la Vernaccia oristanese, dalla fisionomia e dall’indole così singolare è nata proprio in questa pIaga ventosa, intrisa di stagni paludi e una volta malarica all’eccesso, per fornire un ripiego e una difesa agli abitanti di questa terra insidiati dai mali che essa sprigiona. E ciò fa pensare anche che questo vino, antidoto di tante calamità sia molto antico, l’abbiano conosciuto e con esso si siano tutelati e forse anche curati i primi abitanti di questa valle e dunque i tharrensi dell’età fenicio-punica, di quella romana, bizantina ed altre ancora.
Città
SAN VERO MILIS (OR)
Josto Puddu

Offerte speciali

Le nostre migliori occasioni per tutte le tasche

Bianco e Rosso

Vini d'annata

I migliori vini che l'Italia ha da offrire.
Cerchi il meglio?

Ricerca mirata

Guida dei cibi

Fidati dei consigli di Giuseppe sui migliori abbinamenti coi tuoi vini.
CALL CENTER: 0039 085 6921659 * 10am-12am , 4pm-7pm CET (GMT+1), Sat: 10am-12am CET (GMT+1)
E-MAIL: info@thecellardoor.it
Termini e Condizioni |  Contatti |  F.A.Q. |  Riservatezza |  Vini Vintage |  Offerte speciali |  Spedizione |  Chi siamo |  Vini: Rosso |  Vini: Bianco
Copyright © 2009 The cellar Door srl. Tutti i diritti riservati.

VINI - Produttore: Josto Puddu

vini rossi e bianchi direttamente dalle cantine italiane

The Cellar Door è una compagnia italiana che vende vini rossi e bianchi direttamente al consumatore a tariffe imbattibili fornendosi direttamente dalle cantine italiane. Il vino arriva direttamente a casa vostra con spedizione assicurata. Per abbracciare tutti gli aspetti del mondo del vino, iscriviti alle nostre messageboards e leggi la nostra guida al cibo per godere appieno del mondo del vino.